KEFIR DI LATTE DI MANDORLA 

Ti piace il gusto del kefir? Leggermente acidulo, un po’ amaro, fresco, particolare insomma.. Io lo adoravo ma da un bel po di tempo ho smesso di bere il latte industriale per lo stesso motivo per cui ho smesso di mangiare la carne (ormoni, antibiotici, sfruttamento, sofferenza, bassa vibrazione di energia..)

Ieri sera ho fatto invece uno squisito kefir di latte di mandorla col bimby. A me personalmente piace aggiungere un pizzico di pepe fresco colorato sopra, per raffinare il gusto e dare un tocco più piccantino.

Che ne dici di questa proposta? 

LA RICETTA:

Ingredienti per circa 1 litro di kefir di mandorla:

150 gr di mandorle spellate – anche se io ho usato quelle con la pelle (3 bei pugni)
¼ di cucchiaino di sale
1 sacchetto di probiotici (io uso „Yogurt Linea” da comprare in farmacia)
750 ml di acqua a basso residuo fisso

Accessori:

Io l’ho fatto con il Bimby, ma credo che in alternativa un frullatore molto potente.

Procedimento:

 Mettere le mandorle in ammollo per almeno 8 ore, o una notte (va bene anche ammollare di più, ma occorre cambiare acqua almeno una volta, se si lasciano le mandorle fuori frigo)
 Risciacquare le mandorle molto bene e metterle nel boccale del Bimby, mettere coperchio e misurino.

 Iniziare a frullare le mandorle a secco, aumentando progressivamente la velocità a 6-7 per almeno 30 secondi e comunque fino a che le mandorle non siano disfatte.

 Poi, continuando a frullare a 6-7 iniziare a versare l’acqua a filo fino a versarla tutta.

 Impostare la temperatura a 37° e frullare il tutto a vel. al massimo 6 (perché oltre non ci si può mentre abbiamo avviato temporaneamente la cottura) fino al raggiungimento della temperatura.

 Aggiungere il sale, 1 bustina dei probiotici, e frullare a vel. 10 per altri 30 secondi (non serve più impostare la temperatura a 37°)

 A questo punto dovremmo aver ottenuto una crema di mandorle piuttosto fluida.

 Travasare in una terrina, coprire con pellicola (non a contatto) e lasciare a temperatura AMBIENTE per 24 ore. Io come vedete sulla foto io l’ho messo direttamente in un barattolo da 1 litro e l’ho semplicemente chiuso senza la pellicola.

 Trascorse le 24 ore assaggiate, noterete che la consistenza è notevolmente aumentata, (può anche essere che giù nel barattolo vedrete l’acqua che si è „separata”, quindi mescolate tutto). Il kefir ottenuto è leggermente acido, ma non molto, se desiderate più acido, potete lasciarlo a temperatura ambiente ancora per altre 8-12 ore, oppure potete travasare il vostro kefir nei vasetti di vetro e metterli in frigorifero.

 Conservatelo nel frigo al massimo per 3-4 giorni.

Daga 💋💋💋



Daga & Diego
Daga & Diego

'Se la bacchetta magica non esiste, crea consapevolmente una vita magica!' Contact me: Ispirazionegioia@gmail.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.