Quanto è bello sognare di fare ciò che ami? E quanto è entusiasmante progettare ciò che ti fa battere il cuore?

Mi capita ogni volta che intraprendo un nuovo progetto: parto a razzo e volo sulle ali dell’entusiasmo per poi sbattere rovinosamente il muso sulla spessa parete di plexiglas che delimita la mia zona del comfort. Per niente affranto dall’incidente, però, tiro fuori tutti gli strumenti che ho per cercare di aprirmi un varco. E la maggior parte delle volte ce la faccio anche ma l’aria gelida che tira dall’altra parte e lo strapiombo che si presenta davanti ai miei occhi mi spaventano a morte costringendomi a fare frettolosamente retrofront. Il mio «consigliere stronzo» comincia a elencarmi una lunga serie di paure che mi aggrovigliano talmente tanto lo stomaco da procurarmi un bruciore nei muscoli addominali.

Non lo fa perché è stronzo davvero… in realtà vuole solo proteggermi dai pericoli e garantirmi la sopravvivenza. E’ solo che ha assorbito delle informazioni sbagliate quando ero piccolo e mi guida da 35 anni sulla base delle stesse. Non gli piace ammettere che sono un po’ datate e che adesso io sono abbastanza grande da proteggermi da solo. E’ convinto che se le info che ha sono servite a salvarmi la vita fino a oggi allora è giusto che io gli ubbidisca e rimanga al di qua del muro, coccolato dalla sicurezza del mio confortante, seppur fievole, focolare di sempre. Il rischio è che non mi sentirò mai realizzato, che non riuscirò mai a godermi pienamente la vita… ma di questo a lui non gliene frega un fico secco!

E’ più o meno quello che sto vivendo in questo momento… da quanto segui ispirazionegioia?

Il blog è nato quasi per gioco qualche mese fa, per condividere tips&tricks sul percorso di crescita personale che io e la mia dolce metà abbiamo studiato, messo a punto, metabolizzato e sperimentato sulla nostra pelle negli ultimi anni. E i feedback positivi che riceviamo ogni giorno ci dicono che ciò che sta rendendo meravigliosa la nostra vita e ciò che è stato utile per noi, in qualche modo sta risultando utile anche per te. Non potevamo sperare di meglio! 😀

Ma adesso sono a un bivio molto importante: per continuare a fare ciò che mi fa battere il cuore non mi basta più il tempo libero… e credimi non sto nella pelle quando penso che finalmente potrò preparare i miei video, i minicorsi online, gli eventi live e tutte le soprese che ci aspetteranno nei prossimi mesi! Ma il mio fido consigliere mi ricorda che fino a oggi lo stipendio fisso ci ha permesso di vivere agiatamente, di fare tutto ciò che abbiamo desiderato e di pagarci lo stile di vita che abbiamo scelto. Rinunciarvi significa dare un bel calcione alla base di sicurezza che ci ha sempre fatto stare tranquilli.

E se non riuscirai più ad andare a cena fuori con Daga? Se addirittura non potrai più comprare da mangiare a Luca?

Astuto il mio consigliere… sai cosa, però? Non voglio più obbedire ai tuoi ordini ma non sono neanche qui per farti la guerra. Non più. Ti ringrazio perché le tue intenzioni sono davvero nobili ma voglio esprimere anche il mio punto di vista.

Questo tipo di opportunità arrivano solo quando sei davvero pronto a coglierle… sono successe tante cose negli ultimi mesi e ogni tassello è andato al posto giusto per portarmi dove desidero, esattamente dove sono adesso. Non sono un folle, non del tutto almeno. Non sto facendo un salto nel buio e ho già lavorato per trovare un «bridge job» part time che mi permetterà di far fronte alle spese di base lasciandomi comunque abbastanza tempo da dedicare a ciò che sento di fare. E ti devo anche dire che oggi credo in me molto più di quanto facevo in passato. Ho fatto un po’ di ordine dentro, ho trovato il mio equilibrio e ora ho i mezzi, le capacità, la passione e il cuore per ottenere davvero tutto ciò che desidero. In realtà li ho sempre avuti… sono sempre stati dentro di me. Solo che erano nascosti sotto una fitta coltre di convinzioni limitanti e io non ci credevo abbastanza per tirarli fuori. Ora però l’ho fatto e ti chiedo di fidarti di me. Di fidarti di Dio. Ricordi quando ti ho detto che nessun passerotto si preoccupa se avrà da mangiare? Madre Natura sa di cosa ha bisogno e prima che cali il sole farà in modo che lui lo riceva. Vedi, noi siamo figli dello stesso Universo Creatore del passerotto e possiamo godere delle stesse leggi se solo riusciamo a connetterci con TUTTO CIO’ CHE E’. Dunque prova a sciogliere il blocco di tensioni e paure che usi quando non voglio ascoltarti e inizia a sostenermi. Vedrai che faremo grandi cose insieme!

E niente. E’ stato un lavoro graduale durato mesi ma alla fine lo abbiamo fatto davvero! 😀

Grazie a ME. Grazie ai miei due consiglieri interni che sono riusciti a fidarsi l’uno dell’altro e a fare pace. E grazie alla mia dolce metà che mi ha incitato, supportato e aiutato fino al faccia a faccia finale con le mie paure. E’ questo che significa stare insieme. E’ questo che significa crescere insieme.

Con Amore,

Diego


Daga & Diego
Daga & Diego

'Se la bacchetta magica non esiste, crea consapevolmente una vita magica!' Contact me: Ispirazionegioia@gmail.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.