Ma che c’entra la salute?

Tutta la frutta secca (come i legumi) deve prima stare a bagno (le ore variano per ogni tipo). Questo perchè, oltre a essere ricca di acidi insaturi omega 3 e 6, di aminoacidi (proteine), di fibre, di vitamine e di sali minerali, contiene anche degli inibitori, cioè „rallentatori di enzimi” che la proteggono per non permetterle di germogliare in anticipo. Gli stessi inibitori, però, bloccano anche i nostri enzimi digestivi, impedendo al corpo di assorbire i suoi preziosi elementi (non solo dalla frutta secca ma anche da altri cibi).

Mettere la frutta secca a bagno per qualche ora, inoltre, facilita anche il lavoro del pancreas.

Un’altra cosa interessante da sapere, è che l’acido fitico (che esiste in natura e serve ad accumulare il fosforo nelle piante, sopratutto nel guscio della frutta secca), attraverso un lungo contatto con l’acqua viene neutralizzato… e per noi umani va benissimo, perché è una sostanza „anti nutriente” che ha un forte effetto „chelante”: si unisce con i sali minerali e crea nell’intestino „complessi” insolubili che non possono essere assorbiti e portati nel sangue….

Dunque la frutta secca dovrebbe essere consumata dopo essere stata a bagno, dopo che l’abbiamo riportata in vita rendendola nuovamente pronta per germogliare. Solo così il nostro corpo può usufruire pienamente della sua ricchezza 🥜🌰

Domani mattina mettiamo a bagno le noci pecan per 4-6 ore, poi le asciughiamo al sole e le infiliamo in un barattolo, pronte per essere sgranocchiate! ☀

Con Amore ❤ e con Passione 💗

Daga&Diego


Daga & Diego
Daga & Diego

'Se la bacchetta magica non esiste, crea consapevolmente una vita magica!' Contact me: Ispirazionegioia@gmail.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.